About Bradipi

About

Questo Blog, nasce da un’idea avuta a notte fonda. Una notte in cui, tanto per cambiare, stavo in preda all’insonnia. Si tratta di una storia, che da quel momento sto sviluppando e scrivendo.

Si chiama:

“Manuale di sopravvivenza per Bradipi in Antartide”

Bradipi in Antartide

Vorrei condividerla, sperando che mi sia da stimolo per completarla.

Gli spezzoni che posterò, potrebbero non avere una logica narrativa, perché alla mia veneranda età, ho finalmente capito che per riuscire a portare a termine qualcosa, devo seguire il MIO ordine personale, dettato dalla mia neurologia differente.

Sono autistica, diagnosticata 4 anni or sono e da sempre ho fallito negli studi, nel lavoro e in tante altre cose della vita, perché mi ostinavo a seguire il metodo universalmente insegnato.

Metodo secondo il quale:

per andare dal punto A al punto Z, devi seguire tutto l’alfabeto.

Il problema è, che per me quell’ordine, non ha alcun senso.

Quindi da un po’, nella scrittura, nel lavoro, nello studio… ho iniziato a saltare da una “lettera” all’altra, operando collegamenti, che probabilmente per chiunque altro non avranno un senso, ma per me sono LA VITA! Sono il MIO modo di funzionare.

Detto questo, cercherò di non incasinare troppo le cose e di non friggere il cervello a nessuno, perché capisco cosa si provi a dover seguire nostro malgrado, delle regole non scritte per noi.

Mi riservo di ricomporre i tasselli alla fine e allora tutto avrà un senso  per tutti (almeno è quello che spero).

Fino a quel giorno, accontentatevi degli spezzoni sparpagliati che mi usciranno di getto.

Il blog non ospiterà solo gli spezzoni della storia che sto scrivendo, ma anche altro. Cosa? Seguitemi.

Cercherò di distinguere le due cose, contrassegnando opportunamente le varie tipologie di post (sempre per quel discorso di non friggere il cervello a nessuno).

Spero possa piacere ed essere utile.

2 Commenti

  • AnnaZoe Maggio 29, 2019 a 7:45 am

    Anche io ho cominciato a funzionare decentemente nella vita da quando ho smesso di seguire “l’ordine costituito” e ho cominciato a seguire il mio proprio, senza più sensi di colpa o perplessità. <3

    Risposta
    • Tiziana Maggio 29, 2019 a 4:30 pm

      è moooooolto più rilassante assecondare il proprio modo di funzionare 🙂

      Risposta

    Rispondi a AnnaZoe Annulla risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *