Autismo e Interocezione
Bradipi in Antartide

Autismo e Interocezione

L’interocezione, ci aiuta a sentire quello che succede dentro al nostro corpo, come la sete e la fame ad esempio.

Autismo e Interocezione
[Iscriviti al mio canale YouTube e lascia un like al video]

Ma come funziona?

Recettori diffusi in tutto il corpo, mandano messaggi al cervello che vengono interpretati e tradotti in altrettanti stimoli/sensazioni.

Come: fame, sete, freddo, caldo, bisogno di andare in bagno

Assieme gusto, vista, udito, olfatto, tatto, propriocezione ed equilibrio, è uno dei nostri sensi. Molte persone autistiche possono avere difficoltà a dare un senso a queste informazioni e allora un’inezia può diventare dolore e un dolore, essere percepito poco o nulla.

L’interocezione influenza anche l’interpretazione delle emozioni. Se non riesci a sintonizzarti correttamente sui segnali del corpo, è più difficile identificare le emozioni. Può capitare allora di sentirsi a disagio senza sapere il perché. Può apparire tutto molto confuso e diventare travolgente.

Mi capita di sentirmi a disagio senza un perché. Non capisco se sono in ansia, nervosa o se ho la gastrite ad esempio. Può essere molto frustrante

Una carenza di interocezione, può contribuire al sopraggiungere di Meltdown. Perché può capitare di non rendersi conto della reale intensità delle proprie emozioni, se non quando è tropo tardi.

Può anche causare problemi di autoregolazione. Potrebbe essere ad esempio il motivo, per cui un bambino già grande, continua a bagnare il letto.

Ho avuto problemi di enuresi notturna fino a 8 anni. Non tutte le notti, ma ricordo che evitavo di bere prima di andare a letto per evitare incidenti, che capitavano di frequente.

Ne parlo anche:

Cambiamenti e percezione corporea

I feel Boh!

Link utili (e a cui mi sono ispirata):

Che cos’è l’interocezione

Interocezione e autismo

Questo video in lingua inglese, mi ha dato l’idea:

Interoception: The New Topic in Autism

Ti è piaciuto il post? Vuoi rimanere sempre aggiornato? Iscriviti alla Newsletter o lascia un like alla mia pagina Facebook

Scritto da Tiziana - 10 Aprile, 2020 - 377 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *