Buon venerdì, sabato e domenica
Manuale di Sopravvivenza per Bradipi in Antartide

Buon venerdì, sabato e domenica

Il Natale è come quella canzoncina allegra che ti fanno ascoltare quando sei giù di morale.

Un motivetto così coinvolgente che nessuno riesce a rimanere fermo, ma che a te fa stare peggio per due motivi:

  • perché funziona per tutti gli altri mentre tu rimani dello stesso stato d’animo
  • perché stride vistosamente col tuo mood funereo ricordandoti ad ogni nota quanto tu ti senta di m3rda.

Obbligandoti a star bene per forza, ti lascia annegare nel senso di inadeguatezza oltre che nella tua tristezza.

Quando mi sento giù, ma tanto giù ho delle playlist di musica triste. Per fare da colonna sonora alla mia tristezza, legittimandola e lasciandola sfogare. Musica per autocommiserarsi, poi musica un po’ meno triste per riposare dopo aver pianto, in seguito ancora un po’ meno e così via… per accompagnarmi fuori da quello stato d’animo.

Le feste sono una questione di aspettative.

Quelle degli altri però (le aspettative).

Per il compleanno bisogna essere felici.

A Capodanno bisogna festeggiare.

A Natale, bisogna sentirsi pervadere dall’euforia (siamo tutti più buoni…si come no).

Togliamo il “bisogna”.

Non bisogna niente.

Non è obbligatorio niente

È venerdì e domani è sabato e domani l’altro domenica.

L’unica cosa che “Bisognerebbe” è che ognuno avesse la possibilità di scegliere per sé anche quello che più gli aggrada.

Che vi piace fare per sentirvi bene?

Leggere, guardare serie, film, ascoltare musica, cantare, suonare?

Fate quello!

Luci soffuse, cioccolata a portata di mano, o quello che preferite con le persone giuste o da soli:

delle auto coccole.

In attesa che finisca l’isteria di massa.

Clicca QUI per vedere il video

Ti è piaciuto il post? Vuoi rimanere sempre aggiornato? Iscriviti alla Newsletter o lascia un like alla mia pagina FacebookCi trovi anche su YouTubeInstagram e Twitter

Scritto da Tiziana - Dicembre 22, 2022 - 161 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *