Autosabotaggio
Le Cronache del Bradipo

Autosabotaggio

I grossi cambiamenti mi scatenano una forte angoscia.

Soprattutto i cambiamenti nella percezione di me stessa. Quelli sono i più difficili da gestire. Perché più queste convinzioni sono antiche, consolidate e sbagliate, più sono radicate nel profondo.

La convinzione di fare schifo faceva parte di me, tanto da aver costituito per decenni un tassello importante della mia identità. Ma come si fa se ad un certo punto ti viene il dubbio di non fare schifo in realtà, e se questo dubbio comincia a diventare sempre più una certezza?

Cavolo è terrore puro!

Io facevo schifo, nessuno si aspettava nulla da me, io non mi aspettavo nulla da me, era tutto infinitamente più semplice dannazione. Ma adesso questa pericolosa idea del non fare schifo, ha scombinato tutto, tanto che avrei voglia di scappare urlando o raggomitolarmi in un angolo aspettando che la marea passi.

Cavolo tu fai schifo! Non fare scherzi, che cosa credi di fare?!

Io? Niente.

Cercare di distrarmi, guardare dall’altra parte forse?

Procrastinare ancora un po’ quello che ho già procrastinato ieri?

Dirmi che:

No, non sei capace, non sei capace, non sei capace…

Rimanere in balia del terrore?

O forse abituarmi gradualmente. Scalare un po’ alla volta l’asticella di questa mia percezione antica, fino a quando la realtà non sarà più semplice da realizzare?

Boh!

Strategie di decostruzione e costruzione work in progress.

Ti è piaciuto il post? Vuoi rimanere sempre aggiornato? Iscriviti alla Newsletter o lascia un like alla mia pagina FacebookSiamo anche su YouTubeInstagram e Twitter

Scritto da Tiziana - Maggio 11, 2021 - 394 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *