Boh
Le Cronache del Bradipo

Boh

Da quando ne ho memoria mi sono lasciata vivere. Ho lasciato che le cose accadessero intorno a me e non so come, accadevano.

Ho osservato la mia esistenza come si guarda un film, ma da quando è arrivata la diagnosi è iniziato un gran movimento. Da allora la parola d’ordine è stata:

DECOSTRUZIONE

Ho distrutto e costruito e poi distrutto ancora. Non ci si annoia mai, ma è parecchio stancante anche. Ho fatto in sei anni il percorso di una vita e sono passati velocissimi.

Sembrano pesare più di quanto dovrebbero, tanto che sembrano 60. Visto che mi annoio facilmente di vedere tutto uguale, sto decostruendo tutto un’altra volta.

C’è un disordine pazzesco dentro la mia testa e siccome quando ho aperto il blog ho giurato a me stessa che sarebbe stato fedele ad ogni mio stato d’animo (visto che per troppo tempo ero stata “quella che ti fa ridere sempre e comunque”), lo faccio uscire, sia mai che ammetterlo a me stessa di essere in preda alla confusione più totale, mi aiuti a mettere un po’ d’ordine.

Ebbene sì non ci sto capendo più un cazzo!

Da giorni parlerei solo per immagini se si potesse, o con dei cartelli. Ho tutte le parole incastrate nel disordine.

Non sono capace a districare questo casino immane.

Non so niente.

Che ho mangiato oggi?

Non lo so.

Di che colore è il cielo?

Boh, non lo so.

Dove vado?

Non lo so.

So soltanto le cose che non so

[Descrizione immagine: bradipo dall’espressione sorridente dice “boh”]

Ti è piaciuto il post? Vuoi rimanere sempre aggiornato? Iscriviti alla Newsletter o lascia un like alla mia pagina FacebookSiamo anche su YouTubeInstagram e Twitter

Scritto da Tiziana - Aprile 17, 2021 - 486 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *