Bradipo ascendente Tapiro della Gualdrappa.
Le Cronache del Bradipo

Bradipo ascendente Tapiro della Gualdrappa.

“Che fai nella vita?”

“Boh! Non so che sto facendo, non vedo gente”

Da bimba pensavo di essere l’unica al mondo a non avere la minima idea di cosa doveva fare e come farlo. Mi avevano scaraventato sulla terra senza libretto d’istruzioni e ci provavo a non fare casini, però la roba cascava di mano, le persone non le capivo, a fare le cose mi stancavo e avevo voglia di raggomitolarmi su me stessa aspettando che la valanga si placasse.

Non si placava, quindi ad un certo punto ho dovuto cominciare ad improvvisare. Ma ad improvvisare bisogna esserci portati, se no è panico tutto il tempo.

E allora panico fu.

Non mi pareva di vedere altri fare la stessa fatica, alcuni erano così convincenti, che i loro gesti sembravano guidati da una mano divina. Forse ero troppo presa a non avere idea di quello che stavo facendo, o forse era tutto davvero come appariva: facile per gli altri, impossibile per me.

Oggi naturalmente so di non essere la sola a faticare. So che c’è tanta gente che ci prova, riuscendoci più o meno bene a non farsi sgamare.

Dopo tutto questo tempo e pratica fatta a suon di muri in fronte, magari potrebbe sembrare che anche io sappia abbondantemente il fatto mio. Ma non è così fidatevi. Io so solo che sono Bradipo ascendente Tapiro della Gualdrappa, tutto il resto è ancora panico.

In copertina: In primo piano un “boh” e un “mah” uno sopra l’altro. Subito dopo un: “non ne ho idea”. Al centro un punto interrogativo bianco e rosso. Sui lati, diversi punti interrogativi in trasparenza.

Ti è piaciuto il post? Vuoi rimanere sempre aggiornato? Iscriviti alla Newsletter o lascia un like alla mia pagina FacebookSiamo anche su YouTubeInstagram e Twitter

Scritto da Tiziana - Dicembre 29, 2020 - 387 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *