Prosit
Le Cronache del Bradipo

Prosit

Si ritiene che una volta appresa una competenza, questa sia ormai acquisita a vita e si da per scontato, che tu sia in grado di portarla a termine sempre.

Se “ieri” ci riuscivi, ci dovrai riuscire pure oggi, domani o domani l’altro.

Ehm… no

Ok, “ieri” ci riuscivo senza problemi forse. Era facile come bere un bicchier d’acqua “ieri”, tanto da chiedersi:

“ma non era autisticə ləi?”

E invece “oggi” non riesco più. Oggi è già tanto se riesco a mettere un respiro dietro all’altro, se riesco a ricordarmi come mi chiamo. “Oggi” potrei annegarci tranquillamente dentro al bicchier d’acqua.

Nessuno al mondo “funziona” sempre allo stesso identico modo. Ci sono le brutte giornate, i brutti periodi, ci sono perfino i burnout. Tutto nella norma per le persone a sviluppo tipico, ma non è contemplato per gli autistici. Una volta affibbiata un’etichetta di funzionamento, devi starci dentro a vita. Una volta appreso qualcosa, devi farlo sempre allo stesso modo. Ma quelle sono le macchine.

O è per questo che si parla di funzionamento?

Qui si parla delle etichette di funzionamento e di tanto altro:

Ti è piaciuto il post? Vuoi rimanere sempre aggiornato? Iscriviti alla Newsletter o lascia un like alla mia pagina FacebookCi trovi anche su YouTubeInstagram e Twitter

Scritto da Tiziana - Ottobre 25, 2021 - 653 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *