Strade
Le Cronache del Bradipo

Strade

Ogni tanto mi devo fermare.Per riposarmi, per dare un nome a tutte le facce nuove, per far scemare il rumore, decantare le nuove informazioni acquisite, per guardare tutto da una giusta prospettiva e fare il punto della situazione.

Perché dopo un po’ ho l’impressione di ripetere sempre le stesse cose che cominciano a svuotarsi e perdere quasi di significato.

Vi sarà capitato di scrivere un testo (o altro) e di rileggerlo così tante volte da non capire più se sia buono o meno alla fine.

Rifletto meglio passeggiando, fermarmi su ogni piccolo dettaglio lungo il cammino mi aiuta a svuotare la mente. Vedere scorrere il pavimento sotto ai piedi è calmante, quasi ipnotico.

I piedi sono la parte del corpo che sento di più in assoluto, sono la mia ancora.

Loro vanno e la mente va al ritmo dei miei passi.


In questi giorni ho passeggiato tanto e ho pensato molto. Vagando senza meta provo a trovare nuove direzioni perché (l’ho già detto altre volte), mi annoio a fare sempre tutto uguale, ma anche perché l’attivismo e l’immobilità non vanno tanto d’accordo. Per cui, quello che ho scritto solo due anni fa, è già lontano anni luce ormai.

Quindi no sono sparita, sono un po’ stanca si, sono impegnata a riorganizzare le idee.

Se faccio qualcosa, devo crederci, deve rispecchiarmi.
Per stare bene devo essere sicura che quello che faccio, abbia un cuore.

“Sono pochissimi quelli che tengono lo sguardo basso per amore dei pavimenti”

– Samuele Bersani –
[Descrizione video: vari spezzoni del tragitto di una delle tante innumerevoli passeggiate quotidiane. Si vedono diversi tipi di pavimenti e i miei piedi con un paio di scarpe da ginnastica grigie e rosse. Ad un certo punto spunta un testo che dice: “ogni tanto devo fermarmi a rimettere ordine, osservare le cose da una giusta distanza
per capire se sto ancora sulla strada che ha un cuore”]

Ti è piaciuto il post? Vuoi rimanere sempre aggiornato? Iscriviti alla Newsletter o lascia un like alla mia pagina FacebookSiamo anche su YouTubeInstagram e Twitter

Scritto da Tiziana - Aprile 28, 2022 - 204 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *