Vacanze
Le Cronache del Bradipo

Vacanze

È stata un’estate intensa e molto calda. Moooolto calda, tanto da non respirare a tratti. Gli incendi sono arrivati quasi alle porte di casa, e nonostante la odi, ho dovuto arrendermi all’aria condizionata.

È stata un’estate piena di ansie e paura di non essere all’altezza. Zeppa di riunioni zoom insieme ai miei compagni di viaggio di Neuropeculiar. Un’estate di pianificazione e progetti, alcuni ancora in preparazione, altri che stanno per partire.

Ho dovuto mettere in pausa qualcosa e sono stati i social ed internet in genere. Ad un certo punto ero satura di tante cose. Non ho mai dovuto imparare e ricordare tanti nomi in tutta la mia vita, né dovuto conoscere tante persone nuove in così poco tempo. Sono andata in mutismo più di quanto avrei voluto, in più di una riunione. Ma anche il mio essere lì ad ascoltare ed imparare, mi ha reso fiera di me. E poi piano piano le persone le conosci e non fanno più tanta paura.

È stata un’estate di letture per mettermi al passo con tutto quello che non so. E più leggo e più mi rendo conto dell’enormità di cose che non conosco e di quanto io sia fortunata ad avere incontrato e ad incontrare ogni giorno, persone che mi arricchiscono così tanto.

Ho avuto voglia di nascondermi sotto la mia pietra e la vocina che continua a ripetermelo, non smette di straparlare. Ma non la posso ascoltare. Io non la voglio ascoltare. C’è un’enormità di cose da fare e non so se sono in grado. So di non essere la sola a provare questo e mi conforta in un certo qual modo. Ma ci voglio provare per la prima volta in vita mia, e ci proverò.

Si ricomincia 🙂

Ti è piaciuto il post? Vuoi rimanere sempre aggiornato? Iscriviti alla Newsletter o lascia un like alla mia pagina FacebookSiamo anche su YouTubeInstagram e Twitter

Scritto da Tiziana - Agosto 31, 2021 - 159 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *