Dal parrucchiere
Vita da Bradipo

Dal parrucchiere

Il parrucchiere è il male.
Odio andarci, pure una volta al mese.

Troppa lacca, rumore, chiacchiere, le mani in testa, tira e allunga e il massaggio alle erbe taaanto rilassante che mi distrugge cute e cervicale, i mischioni di profumi tutti diversi e il phon che scotta, la spazzola che scartavetra, la tortura dei minuscoli capelli tagliati su viso e collo… e poi esco tutte le volte con la testa gonfia come un cotton fioc.

Da qualche anno ho iniziato a tagliarli da sola, ormai è diventata una consuetudine (che oggi mi torna utile). Ogni tanto mi scappa il rasoio, ma sono incidenti di percorso.

Vado una volta l’anno se va bene quando mi va di travestirmi da cotton fioc.

Ti è piaciuto il post? Vuoi rimanere sempre aggiornato? Iscriviti alla Newsletter o lascia un like alla mia pagina Facebook

Scritto da Tiziana - 14 Marzo, 2020 - 271 Views

Nessun Commento

Commenta l'articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *